Roma, (askanews) - Non è il set del film "The Walk", dal 22 ottobre al cinema, sul funambolo Philippe Petit che passeggiò tra le Torri Gemelle del World Trade Center in equilibrio su un filo d'acciaio. Siamo a Catania e la gara all'ultima acrobazia, sospesi per aria, è tutta reale.Dodici slackliner, tra i migliori al mondo, si sono esibiti con le loro evoluzioni tra i palazzi storici di Piazza Bellini nella terza edizione del Red Bull Airlines. Performance folli e pericolose in equilibrio sui fili del bucato trasformati per l'occasione in fettucce per lo slackline, a oltre sette metri d'altezza e senza lacci di sicurezza per consentire la massima libertà di movimento.A vincere la sfida e a conquistare pubblico e giuria internazionale, è stato lo statunitense Mickey Wilson, capace solo alcuni giorni fa, di passeggiare per 95 metri a corpo libero su una corda tesa agli estremi dei Crateri Silvestri, alle pendici dell'Etna.Lo slackline, nato negli Stati Uniti negli anni '80, è una disciplina che assomiglia al funambolismo ma si pratica su una fettuccia piatta e non su un cavo o su una corda, e senza usare il bilanciere. Unisce highline e trickline e si basa sul senso di libertà, sulla creatività e sul brivido dell'altezza.