Roma (TMNews) - Far diventare il "Lazio la Regione guida per una nuova fase di sviluppo del nostro Paese". E' questa la scommessa lanciata dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso dell'incontro "Lazio Idee - Fondo Sociale Europeo 2014-2020: proposte e progetti per migliorare la vita delle persone", che si è svolto al Parco della Musica a Roma, assieme a rappresentanti delle imprese, dei sindacati e della società civile del Lazio. Secondo il numero uno della Pisana, "bisogna chiudere una fase storica e, come avvenne nel Dopoguerra, costruire un nuovo modello di sviluppo della nostra Regione che aiuti l'Italia a rimettersi in piedi. Noi su questo dobbiamo sentire il peso di essere la seconda Regione italiana per prodotto interno lordo e quindi abbiamo il dovere, per noi e per la nostra comunità, di svolgere una funzione di guida nazionale per la ripresa italiana".Per Zingaretti occorre "recuperare risorse" europee "che rischiano di andare perse e avviare una fase nuova della nostra Regione, perché l'Europa non è più un tema di politica estera ma è diventato tema di politica locale". Zingaretti ha inoltre sottolineato la necessità di avviare un processo di partecipazione e confronto aperto sui fondi dell'Unione europea "per migliorarne la gestione in termini di performance, garantire la massima trasparenza e rifondare la metodologia della loro assegnazione".