Milano (askanews) - Silvio Berlusconi ha rischiato di morire per una insufficienza aortica. Lo ha spiegato il medico dell'ex presidente del Consiglio Alberto Zangrillo, in un incontro con la stampa all'ospedale San Raffaele di Milano, dove Berlusconi è ricoverato e sarà operato nei prossimi giorni.

"Nella giornata di domenica il presidente era a Roma e ha mostrato i chiari segni di uno scompenso cardiaco, ho parlato con lui e l'ho invitato a transitare all'ospedale San raffaele", ha spiegato Zangrillo.

Gli accertamenti hanno riscontrato "una patologia della valvova aortica che si chiama insufficienza aortica, può avere vari gradi di severità, in questo caso ha dato un segno importante e severo".