Venezia (TMNews) - "Sono concorde con Grillo. La Lega, per statuto, si è sempre definita un movimento, ma tutti, partiti e movimenti, devono avere l'obbligo di certificare i bilanci". A dirlo il presidente del Veneto, Luca Zaia, a margine del puntostampa post-giunta a Venezia commentando la proposta del Pd."Ognuno - ha sottolineato il presidente del Veneto - ha il diritto di candidare i propri uomini, ma noi, come cittadini-elettori-pagatori di tasse, abbiamo il diritto di sapere come si finanziano".Zaia ha inoltre ribadito di essere a favore dell'abolizione dei finanziamenti pubblici ai partiti. "Sono contrario. E' vero che la vita di un partito costa, ma c'è il finanziamento dei militanti, che in Lega è sempre stato importante, e anche quelloprivato, che non vuol dire solo multinazionali. Però - ha concluso - tutto dev'essere certificato".