Dubai (askanews) - Nasser al-Ansi, importante esponente di al Qaida nella Penisola arabica, che aveva rivendicato la strage alla sede parigina del settimanale francese Charlie Hebdo, è morto in attacco missilistico statunitense nello Yemen condotto da un drone, un velivolo armato teleguidato. Lo ha reso noto la stessa organizzazione terroristica. Al-Ansi, che in queste immagini vediamo rivendicare l'assalto del 7 gennaio 2015 a Parigi, è stato colpito e ucciso nella località yemenita di Mukalla, conquistata recentemente dalle milizie islamiste. Nell'operazione sono state uccisi altri sette combattenti, tra i quali anche il figlio di al-Ansi.(Immagini Afp)