Aden (askanews) - Si combatte strada per strada ad Aden. Almeno undici persone sono rimaste uccise nella principale città del sud dello Yemen, nel corso di scontri a fuoco tra i ribelli sciiti delle milizie Houthi e le forze fedeli al presidente fuggitivo Abed Rabbo Mansour Hadi."Siamo determinati a difendere la nostra terra. I ribelli non entreranno mai qui sino alla fine dei tempi. Hanno bombardato case, moschee, ucciso donne e bambini", ha detto Mohammed Thabet, un membro delle milizie anti-Houthi.Gli aerei da guerra della coalizione guidata dall'Arabia Saudita, intanto, hanno compiuto raid contro postazioni dei ribelli nell'aeroporto internazionale della città portuale, nel 14esimo giorno di operazioni anti Houti condotte da Ryad. Secondo la tv satellitare del Qatar, Al Jazeera, nella guerrigilia in città decine di combattenti Houthi si sarebbero arresi alle milizie governative.