Aden (askanews) - Almeno diciotto persone sono state uccise nel corso di duri combattimenti notturni scoppiati nel sud dello Yemen, in particolare ad Aden, tra i ribelli sciiti huthi e le forze fedeli al deposto presidente Abd Rabbo Mansour Hadi.Ad Aden, la seconda città dello Yemen, gli scontri si sono concentrati nel quartiere di al Moalla e hanno causato quattro morti e otto feriti tra i combattenti lealisti. Anche sei ribelli hanno perso la vita, ha fatto sapere una fonte militare.Le forze fedeli al capo dello Stato, fuggito via mare in Arabia Saudita, hanno ripreso il controllo di vari settori di al Moalla nel cuore della città, dove hanno respinto i ribelli e i loro alleati, militari fedeli all'ex presidente Ali Abdallah Saleh, che cercavano di conquistare il controllo di un porticciolo.Le forze navali della coalizione araba guidata dal 26 marzo scorso da Riad sono entrate in azione nella notte bombardando le posizioni ribelli ad Aden mentre gli aerei dell'alleanza hanno colpito le forze huthi nella provincia di Lahj, a nord dello Yemen, la base aerea di Al-Anad, in mano ai ribelli ma accerchiata da reparti filo-governativi.(Immagini Afp)