Caserta (askanews) - La protesta non si placa a Carinaro, nel casertano. Resta il blocco alla zona industriale da parte di centinaia di lavoratori dello stabilimento Indesit-Whirlpool dopo l'annuncio della chiusura del sito produttivo. I manifestanti impediscono a decine di camion di caricare e scaricare prodotti e merci della stessa Whirlpool e di altre aziende. "La situazione è tragica. Abbiamo famiglia e mutui da pagare, cercate di fare il possibile per salvare questa situazione", dice un operaio. n"vogliamo lavorare, il sud è già una realtà troppo degradata. Noi vogliamo andare avanti. Se fanno un accordo fino al 2018, dopo cosa facciamo?", aggiunge un altro.Sul posto i funzionari della Polizia di Stato presidiano la zona nel tentativo di convincere i manifestanti ad allentare il blocco. I lavoratori dell'ex stabilimento Indesit di Caserta, acquisita nel 2014 dal colosso americano Whirlpool, protestano contro la scelta dell'azienda di chiudere lo stabilimento di Carinaro, insieme al centro di sviluppo di None nel Torinese, lasciando a casa in tutto circa 1400 persone, 800 delle quali proprio a Caserta.