Washigton (askanews) - E' atterrato con un piccolo autogiro, velivolo a metà tra aereo ed elicottero, sul prato di Capitol Hill, la sede del Congresso americano a Washington ed è stato immediatamente arrestato dalla Polizia. Protagonista dell'insolita impresa Dough Hughes un postino 61enne della Florida che voleva consegnare personalmente delle lettere di protesta contro la riforma delle regole sul finanziamento delle campagne elettorali ad ognuno dei 535 parlamentari americani."Ho visto il tizio che arrivava in autogiro - racconta questo turista, testimone della bravata - volava basso, non più alto degli alberi, è arrivato fino al centro del parco e l'ha messo giù, piuttosto matto direi".In realtà, stando a quanto riferiscono i media americani, l'uomo aveva annunciato la sua intenzione di violare pacificamente la No-Fly zone su Washington al Tampa bay Times, sostenendo di essere ben consapevole di quelle che sarebbero state le conseguenze.Dopo l'atterraggio sono immediatamente scattati i controlli della Polizia che ha mandato anche una squadra di artificieri a controllare l'autogiro, a bordo del quale, tuttavia, non è stato trovato nulla di pericoloso. Il Congresso, invece, seppur messo in allarme, non è stato evacuato.(Immagini Afp)