Roma, (askanews) - "Razzi lasciamolo a Crozza. Liberi dai partiti. Come lei sa, io non ho assolutamente nulla contro la demonizzazione dei partiti, che hanno una funzione fondamentale in tutte le democrazie del mondo. Io sono contro questi partiti, che di destra e di sinistra, hanno oggettivamente fallito le loro chance. Sia da una parte che dall'altra": lo ha affermato il candidato sindaco di Roma Alfio Marchini, presentando alla Stampa estera la sua Agenda del fare per la Capitale."Rispetto a questo fallimento abbiamo due opzioni: o quella grillina, lo tsunami, 'tutti ladri non serve a niente, gente senza competenza che passa e lascia devastazione' o quello che io dico 'lasciate che la società civile possa ossigenare la politica che oggettivamente si è arroccata, si è chiusa ed è asfittica'. Liberi dai partiti intendo 'liberiamo cari romani le migliori energie che ci sono in questa città che come lei sa sono rimaste soffocate dalla partitocrazia", ha attaccato.