Washington (TMNews) - Il califfo dello Stato islamico, Abu Bakr al Baghdadi, leader delle milizie estremiste che stanno seminando terrore in Medio Oriente sarebbe stato ucciso in un raid delle forze aeree statunitensi. La notizia, corredata dall'immagine di un cadavere, arriva da fonti dei servizi di intelligence curde, che sostengono sia proprio quello di al Baghdadi, secondo la ricostruzione ucciso in una abitazione a Mosul. Anche negli Stati Uniti, negli ultimi giorni, si erano rincorse voci di questo tipo, riprese da fonti turche e curde, ma il Pentagono si è affrettato a smentire: secondo Washington la persona ritratta nella fotografia non è al Baghdadi. "Non c'è nessuna fondatezza nelle voci che lo avremmo ucciso", hanno ribadito dal dipartimento della Difesa.