Bari, 4 marzo - “Se invece di parlare di alta capacità si parla di alta velocità cambia il paradigma: significa posti di lavoro, protezione degli impieghi. Insomma, cambia il modello economico”. Vito Pertosa, presidente Mermec, fa il suo appello per una “forte volontà politica” nelle realizzazione di una linea di alta velocità capace di connettere meglio la Puglia a centri nevralgici come Roma e Napoli. “In Italia siamo capaci di costruire treni da 390 chilometri orari. Alta velocità significa permettere alle persone di lavorare a Napoli e dormire a Bari. Significa cambiare il territorio”