Roma, (TMNews) - Visita a sorpresa in Iraq del segretario di stato americano John Kerry, che ha voluto portare il proprio sostegno al nuovo governo iracheno e che avrà un ruolo decisivo nella strategia contro i jihadisti dell'Isis. Ma proprio nel giorno della visita una doppia autobomba nella capitale irachena ha massacrato 19 persone.Kerry è partito per un viaggio che lo porterà in Arabia Saudita per incontrare i ministri degli Esteri di sei Paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo, dell'Iraq, della Giordania e dell'Egitto per discutere la lotta contro l'Isis.L'amministrazione Obama è presa di mira dalle critiche interne ed estere perché non farebbe abbastanza per combattere i fondamentalisti dell'isis e le atrocità da loro commesse nelle ultime settimane, inclusa la decapitazione di due cittadini americani. Intanto sono almeno 19 le persone morte nel doppio attentato a Baghdad, avvenuto proprio durante la visita del segretario di Stato; i feriti sono 52. Gli attentati nella capitale sono spesso opera degli estremisti sunniti.