Bangui (TMNews) - Non si fermano gli scontri armati in Centrafrica. Le ultime vittime della spirale di violenza che ha colpito il Paese africano sono 3 persone uccise a colpi di pistola, fra loro un adolescente di soli 15 anni, e 4 con armi da taglio.A centinaia gli abitanti stanno abbandonando la capitale Bagui, in queste immagini la partenza di intere famiglie originari del Chad ma da sempre in Centrafrica che abbandonano le loro case per sfuggire alle violenze."Sono presenti tutti gli elementi che abbiamo visto in altre situazioni, come nel Rwanda o in Bosnia, affinché si verifichi un genocidio. Non ci sono dubbi" avverte l'Onu. Intanto Medici senza frontiere sta portando avanti una campagna di vaccinazione sui bambini contro il morbillo nei campi degli sfollati per prevenire un'epidemia.(Immagini Afp)