Roma, (TMNews) - Nessuna trattativa delle forze dell'ordine con Genny 'a carogna prima della finale di Coppa Italia di sabato. Lo ha assicurato il ministro dell'Interno nel corso dell'informativa alla Camera sulle violenze fuori dallo stadio Olimpico di Roma prima del match tra Napoli e Fiorentina. Il titolare del Viminale ha anche dichiarato che quella sera non c'è stata alcuna "alcuna nel dispositivo di sicurezza". Di tutt'altro parere Vincenzo Esposito, zio di Ciro, il tifoso del Napoli rimasto gravemente ferito negli scontri."Il questore dovrebbe dimettersi", ha dichiarato.Il nipote Ciro, ricoverato a Roma, è in condizioni stazionarie ma il suo stato di salute non gli ha impedito la convalida del fermo, per lui come per un altro ultrà azzurro. Fermo convalidato anche per Daniele De Santis, il tifoso romanista coinvolto negli scontri. Nell'informativa del Viminale si parla di "evidenti elementi di responsabilità" di Daniele De Santis. Nell'interrogatorio il tifoso romanista ha respinto al mittente le accuse: "Io non ho sparato", avrebbe detto al gip.