Tokyo, (TMNews) - Dai circuiti della Formula 1 alle strade trafficate di New York. Il campione del mondo Sebastian Vettel fa da promoter al nuovo modello di taxi della casa giapponese Nissan, chiamato a sostituire entro sei anni i vecchi yellow cab. Al posto della sua Red Bull il pilota è salito a bordo di NV200, definito il "taxi del futuro". Vincitore di un concorso bandito nel 2010, il modello secondo i progetti deve entrare in servizio il 28 ottobre, ma nel suo percorso sta incontrando molte difficoltà: è finito al centro di una disputa legale.I tassisti newyorkesi l'hanno contestato dall'inizio, lamentando di non potere più scegliere l'auto da guidare, ma anche che il modello non fosse adatto ai disabili e non avesse un motore ibrido, problema al quale la Nissan ha risposto con un nuovo modello. Quest'ultima decisione, approvata dalla Taxi and Limousine Commission, non ha soddisfatto la Corte suprema di New York: i giudici hanno stabilito che la commissione non aveva l'autorità per assegnare un contratto decennale alla Nissan per produrre l'unico taxi della città. Il Comune potrà fare appello contro la decisione, intanto Nissan ha annunciato che il piano di sostituzione dei taxi va avanti come stabilito.(immagini Afp)