Città del Vaticano, (TMNews) - "Siamo a 5.600 complessivi, un numero che impone ovviamente un accesso limitato per la messa di domani"5.600 giornalisti di tutto il mondo accreditati in Vaticano per seguire il Conclave: sono i numeri forniti nel corso del tradizionale incontro con i giornalisti dal vice direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Angelo Scelzo. Numeri che giustificano la scelta di limitare l'accesso alla messa 'pro eligendo pontifice', che precede l'apertura del Conclave: per i fedeli, annuncia padre Federico Lombardi, l'ingresso è libero e non ci sono biglietti, ma non si può dire altrettanto per i giornalisti."Quindi un accesso fatto sulla base di criteri già da tempo noti: precedenza agli accrediti permanenti, alle grandi agenzie internazionali e una rappresentanza continentale di operatori dei media. È stata pubblicata la lista degli ammessi: in tutto si tratta di 35 fotografi e circa una trentina di testate tv".Per seguire la prima fumata sono previste due postazioni fisse in piazza San Pietro, che aumenteranno a quattro al momento dell'elezione del nuovo Papa.