Caracas, (TMNews) - L'eredità di Hugo Chavez resta al centro della campagna elettorale per le presidenziali in Venezuela. Il suo ex vice ed attuale presidente facente funzione, Nicolas Maduro a due settimane dal voto ha concesso una intervista esclusiva alla France Presse in cui racconta che Chavez ha lottato contro la morte fino all'ultimo secondo, e voleva assolutamente restare in vita". Ma non solo: torna a sollevare il dubbio sull'origine della malattia del presidente venezuelano."Personalmente credo che serva un'inchiesta. Come sapete, alcune potenze mondiali hanno sperimentato armi per diffondere virus o tumori, e sono convinto che il comandante Chavez è stato infettato. E' una mia convinzione personale, e ho tante ragioni e un sacco di informazioni che mi inducono a pensarlo".Nicolas Maduro ribadisce l'importanza dell'investitura diretta ricevuta proprio da Chavez. "In primo luogo stiamo tutti eseguendo gli ordini del presidente Chavez, a cominciare da me. Perchè questo è stato l'ordine che lui mi ha dato direttamente: 'Se mi succede qualcosa, occupatene tu, tocca a te Nicolas' mi disse in ospedale a Caracas, dove ero andato per discutere di una serie di questioni politiche da risolvere".