Roma, (askanews) - "Io non ho nessun asse con Salvini o la Meloni o con tutti coloro che vogliono distruggere l'Europa che sono contro l'Europa e l'Euro. Io sono dalla parte del popolo greco che rivendica il diritto al futuro, e il diritto a un presente più decente. E sono con la battaglia di Tsipras che chiede all'Europa non di disattendere i propri impegni, ma di poterli realizzare in maniera sostenibile perchè pensare che ancora una volta le ricette della macelleria sociale, quelle che devono essere inflitte al popolo greco, significa non solo prolungare l'agonia ma continuare a non vedere il fallimento che le politiche imposte dalla troika hanno determinato. In Grecia il debito pubblico è aumentato nonostante il dilagare della povertà e quella cura da cavallo che rischia di uccidere l'Europa stessa". Lo ha detto il leader di Sel, Nichi Vendola, commentando la situazione in Grecia.