Roma, 25 feb. (TMNews) - "No al governissimo, sarebbe la più velenosa delle sciagure". Lo ha detto Nichi Vendola commentando il risultato delle elezioni. Secondo il leader di Sel ora il centrosinistra ha "il dovere del confronto in Parlamento con chi ha incarnato la forza di una domanda netta perfino virulenata di cambiamento", ossia con gli eletti del Movimento 5 Stelle. "Penso che il governssimo renderebbe precaria la sorte della democrazia italiana, non potrebbe che moltiplicare il rancore e la distanza del popolo italiano dalla politica percepita come palazzo", ha aggiunto Vendola secondo il quale il centrosinistra deve "convocare tutti coloro che oggi sono diventati classe dirigente ad assumersi la responsabilità di percorrere tutti i passi duri che l'Italia ha di fronte", perciò invita ad evitare "discorsi di giochini di alleanze con Grillo, dobbiamo parlare dell'agenda dei primi 100 giorni e vedere se questa rivoluzione incontra la passione civile del Movimento 5 stelle".