Parigi, (TMNews) - Un'azione di governo sincera ed efficace. E' questa la promessa fatta ai francesi da Manuel Valls, il nuovo primo ministro che ha presentato il suo programma politico in Parlamento, 47 minuti di discorso incentrato essenzialmente sull'economia.Il socialista Valls ha promesso un alleggerimento del costo del lavoro per 30 miliardi di euro entro il 2016 e una riduzione delle imposte per i redditi più bassi. Tutte misure volte a rilanciare la competitività delle aziende e a favorire i consumi interni.Non meno importante, la meta del risanamento dei conti pubblici: "per tutto il prossimo quinquennio di governo" viene confermato l'obiettivo di ridurre di 50 miliardi di euro la spesa pubblica, uno sforzo che "sarà condiviso da tutti".Il neo premier ha poi annunciato di voler "dimezzare il numero delle regioni" entro il 2017 e di voler sopprimere i consigli dipartimentali "con l'orizzonte del 2021". La legge sulla transizione energetica invece sarà presentata "prima dell'estate" e includerà l'obiettivo di limitare il nucleare al 50% della produzione di elettricità entro il 2025.