Milano, (TMNews) - Vacanze sicure, anche online. Secondo le stime più di 40 milioni di statunitensi partono nel solo mese di luglio, e la maggior parte punta a restare sempre connessa anche in viaggio con smartphone e tablet. La preoccupazione maggiore, a detta degli esperti, riguarda la sicurezza delle Reti Internet: prima di postare le foto dal luogo di villeggiatura sui social media è prudente adottare qualche piccolo accorgimento. Kent Lawson, fondatore della società Private Wifi, invita a non fidarsi degli hotspot free forniti dall'hotel o da bar, treni o mezzi di trasporto. Ma anche quando il servizio è a pagamento, dice, non è detto che sia sicuro, anzi. "Che si paghi o no, che ci sia una password o meno, sono quasi tutti insicuri. Se il Wifi ha una password è per limitare l'accesso, non per proteggere gli utenti". Qualche consiglio per i viaggiatori: disabilitare la connessione automatica alle Reti della zona e spegnere il Wifi quando non si usa, chiedere conferma del nome dell'hotspot allo staff dell'hotel o al ristorante, oppure attivare una Vpn (Virtual private network) che crea una Rete sicura con l'accesso tramite un sito.