St Louis (askanews) - Misure di sicurezza rinforzate a Ferguson, nel Missouri, dove si attende la sentenza del grand jury sul caso Michael Brown. I giudici devono decidere se incriminare l agente di polizia che uccise in agosto il ragazzo nero, 18enne, che era disarmato. Si susseguono intanto le manifestazioni davanti al tribunale e al quartier generale della polizia. Un centinaio di persone hanno manifestato a Saint Louis."Sono qui perchè c'è un problema generalizzato di abuso di potere: parte dai vertici del governo e arriva giù fino alla polizia in strada", ha spiegato Dwayne Terry."Voglio la condanna - ha confessato Megan - non posso credere che con sei testimoni oculari i giudici prendano ancora tempo per decidere".L'uccisione di Brown ha riacceso le tensioni razziali, anche se in manifestazioni come questa bianchi e neri hanno sfilato insieme, fianco a fianco, per chiedere giustizia. Purtroppo, quello di Ferguson, alla periferia di Saint Louis, è solo uno dei tanti casi. Nelle ultime ore un adolescente afroamericano di 12 anni armato di una pistola giocattolo è stato ucciso dalla polizia in un parco giochi di Cleveland, in Ohio.(immagini Afp)