Colorado Springs (askanews) - Due civili e un poliziotto morti e nove feriti: è il bilancio di una sparatoria in un ambulatorio sanitario non profit a Colorado Springs, cento chilometri a sud di Denver, in Colorado. L'uomo che ha entrato nella struttura cominciando a sparare con un kalashnikov struttura si è arreso dopo alcune ore."L'autore dell'aggressione è in stato di arresto - ha detto il sindaco di Colorado Springs John Suthers - non c'è più alcun rischio per la cittadinanza". Tutto è iniziato attorno alle 12 di venerdì (ora locale), quandol'uomo di cui non è stata ancora diffusa l'identità, è entrato all'interno della clinica, dove c'è anche un servizio di consultorio. Poco dopo sono intervenuti decine di agenti dell'Fbi e delle forze speciali Swat, che hanno cercato di contenere il killer che si era barricato all'interno dello stabile.La polizia non ha ancora fatto sapere quali fossero le motivazioni dell'uomo e neppure se il Planned Parenthood, clinica specializzata in controlli delle nascite, fosse l'obiettivo della sua azione.Nell'area oltre all'ambulatorio c'erano anche una banca e un piccolo negozio di alimentari. Da giorni fuori dall'ambulatorio della città - che ha circa 400.000 abitanti - sono in corso proteste che hanno coinvolto oltre 200 persone. Il Planned Parenthood e' spesso bersaglio delle critiche del movimento 'pro vita', in quanto pratica aborti. Tuttavia le proteste non erano mai diventate violente.