Miami, (TMNews) - Uragani come Katrina che nel 2005 mise in ginocchio la Louisiana saranno più facili da prevedere grazie alle più moderne tecnologie, come la rete satellitare e internet a banda larga.In questo modo, se non sarà possibile arrestare la furia distruttiva della Natura, quanto meno sarà possibile avvertire per tempo la popolazione e prepararla all'arrivo delle tempeste così come addestrare, con appositi simulatori, i soccorritori alle operazioni di prima emergenza.Se ne è parlato in Florida nel corso di un salone dedicato proprio alla prevenzione delle catastrofi naturali. Decine di aziende hanno presentato gli ultimi ritrovati per capire dove e in che modo colpiranno questi autentici "mostri climatici"."Le agenzie che studiano gli uragani - ha spiegato il meteorologo Philip Koltzblach - stanno facendo grandi progressi nelle tecniche di prevenzione dei percorsi delle tempeste. Per quanto riguarda l'intensità, però, si avanza più lentamente"."Principalmente continuiamo a concentrarci sulle azioni di spravvivenza - spiega Bryan Koon, direttore del Dipartimento per le emergenze della Florida - è importante, nell'immediatezza dell'evento poter fornire abbastanza acqua, cibo o anche avere un apriscatole a potrtata di mano".Nonostante la prevenzione e l'evoluzione della tecnologia, però i costi dei disastri restano alti e le istituzioni delle regioni più interessate da questi eventi meteo insistono sul fatto che il modo migliore di salvare più vite umane è il rispetto del buonsenso e dei principi di base, ad esempio nella costruzione degli edifici.