Miami (askanews) - Un americano di origini cubane in corsa per la presidenza degli Stati Uniti. E' il senatore repubblicano della Florida Marco Rubio. "So bene che la mia candidatura possa apparire improbabile da alcuni osservatori dall'estero", ma l'America, ha detto, è un paese eccezionale, "in cui anche il figlio di un barista e di una cameriera può avere gli stessi sogni e lo stesso futuro delfiglio di un miliardario", ha spiegato Rubio dalla Freedom Tower di Miami, dove ha ufficialmente annunciato la sua candidatura alle presidenziali del 2016. Rubio ha lanciato la sua corsa da un luogo simbolico per la comunità cubana dove, negli anni '60 e '70, migliaia di rifugiati in fuga dalregime di Fidel Castro venivano portati qui per essere registrati e per ricevere le prime cure. Rubio è figlio di una coppia cubana arrivata negli Stati Uniti nel 1956, durante la dittatura di Batista. Il neo candidato si sente in tutto e per tutto un giovane statunitense pronto a servire il suo paese."Nel XIX secolo una generazione di americani ha trasformato gli Stati Uniti nella prima economia mondiale. Il XX secolo è stato il secolo americano, oggi è venuta l'ora per la nostra generazione di aprire la strada a un nuovo secolo americano".