New York, (TMNews) - L'America ha ricordato Trayvon Martin, ad un anno dalla notte in cui il 17enne afroamericano venne ucciso dalla guardia di quartiere George Zimmermann a Sanford in Florida mentre, disarmato, stava tornando a casa. Un omicidio su cui pesa l'ombra del razzismo e ha colpito profondamente gli Stati Uniti. Si sono tenute veglie commemorative in diverse città, la più affollata a New York dove hanno partecipato i genitori del ragazzo ucciso e personalità che chiedono giustizia per Trayvon, come Jamie Foxx."E non pensate al colore di quel ragazzo - ha detto - Pensate a quel ragazzo che va a scuola, che esce con suo padre e sua madre, scia va sullo skate, fa tutte quelle cose divertenti che fa un ragazzo di 17 anni. E poi pensate che quel ragazzo era sulla via di casa e la sua vita è stata presa".Zimmermann, accusato di omicidio di secondo grado, ha invocato la legittima difesa. Il processo comincerà a giugno.