New York (askanews) - Centinaia di persone hanno protestato in diversi quartieri di New York subito dopo la decisione del Gran Giurì di Staten Island di non mandare a processo un poliziotto bianco per la morte afroamericano. Il 17 luglio scorso Eric Garner era morto durante una colluttazione dopo essere stato messo a terra da un agente con la presa al collo, pratica vietata alla polizia.La sentenza è arrivata solo una settimana dopo quella dei giudici di Ferguson, in Missouri, di non procedere contro un agente di polizia bianco per la morte del 18enne afroamericano Michael Brown. Almeno 30 persone sono state arrestate tra le centinaia radunate al grido "Nessuna giustizia, nessuna pace" al Rockefeller Center.Sul caso è intervenuto anche il presidente degli Stati Uniti Barack Obama: "Dobbiamo riconoscere che questo è un problema dell'America e non dei neri o dei nativi. Quando le persone non sono trattate con uguaglianza davanti alla legge è un problema, e come presidente ho il dovere di risolverlo", ha detto il presidente americano.(immagini Afp)