New York (TMNews) - Gli americani da tempo combattono una dura battaglia contro lo "junk-food", il cibo spazzatura, tra le cause primarie di obesità che, secondo l'Organizzazione mondiale della Sanità, entro il 2015 arriverà a colpire circa 2 miliardi di persone. Qualcosa contro questo spettro, però, comincia a muoversi: a New York, per esempio, c'è una scuola - prima e per ora unica negli Stati Uniti - nella cui mensa si servono esclusivamente pietanze vegetariane."Lavoriamo su un progetto che è molto più di un semplice pasto vegetariano - spiega il direttore, Robert Groff - puntiamo a insegnare ai nostri allievi ad avere uno stile di vita sano".Il menù di oggi prevede un panino al tofu con verdure e un'arancia come dessert. Niente carne né pesce, dunque, ma ai bambini la nuova dieta non dispiace, e ancora di più piace ai genitori."Mi piace - dice questa giovane mamma - perché così i miei bambini si nutrono in maniera salutare, e non ho bisogno di dar loro del cibo preso da casa".Per i nutrizionisti questo progetto è una vera e propria pietra miliare nella lotta all'obesità infantile che crea gravi rischi per la salute dei bambini."Ci sono piccoli di 8 anni in cura per ridurre il colesterolo e la pressione arteriosa - spiega la nutrizionista Amie Hamlin - hanno grasso nelle arterie e in futuro potrebbero avere malattie cardiache. È una cosa spaventosa".Chi proprio non può fare a meno della carne può portarsi il cibo da casa ma è una minoranza, intanto già altre 8 scuole a New York hanno deciso di seguire l'esempio di questa apripista.(Immagini Afp)