Wilmington (askanews) - Nuova tragedia negli Stati Uniti; alcuni agenti di polizia di Wilmington, nel Delaware, hanno sparato e ucciso un afroamericano disabile di 28 anni. Il giovane, in sedia a rotelle, si chiamava Jeremy McDole.La scena è stata ripresa con il cellulare da un passante che poi ha pubblicato il video su internet.Il capo della polizia di Wilmington, Bobby Cummings ha difeso l'operato degli agenti sostenendo che i suoi uomini - giunti sul posto perché era stata segnalata la presenza di una persona che aveva sparato - hanno fatto fuoco dopo aver intimato al giovane di alzare le mani e averlo visto, invece, mettersele in tasca per prendere, presumibilmente, una pistola calibro 38.Nel filmato si vede l'uomo toccarsi i jeans, subito dopo viene colpito a morte da una scarica di pallottole e si accascia al suolo.Sotto shock la famiglia della vittima, secondo cui si è trattata a tutti gli effetti di un'esecuzione. La madre di Jeremy sostiene che il figlio non aveva alcun'arma.