Parigi, (TMNews) - Gli Stati Uniti e Israele hanno perso il loro diritto di voto all'Unesco perché non hanno presentato alcun impegno in merito al loro contributo finanziario. Entrambi i Paesi nel 2011 hanno smesso di versare la loro quota dopo l'ingresso della Palestina nell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura. Si tratta infatti dell'unica struttura dell'Onu, ad aver accettato la Palestina come stato membro.Si tratta di una perdita molto importante, che potrebbe compromettere seriamente l'attività dell'organizzazione: basti pensare che secondo alcuni fonti gli Stati Uniti fornivano all UNESCO circa 240 milioni di dollari all anno, pari al 22 per cento dell intero budget dell agenzia. La direttrice dell agenzia, Irina Bokova, ha fatto sapere che a causa di questa riduzione molti dipendenti verranno licenziati e molti programmi verranno sospesi.