New York (askanews) - "Signore e signori, mi candido ufficialmente per la presidenza degli Stati Uniti. Faremo tornare grand il nostro Paese". Si affolla la scena dei candidati repubblicani alla Casa Bianca, dopo Jeb Bush anche Donald Trump ha annunciato la propria candidatura per la nomination, in vistadelle elezioni presidenziali statunitensi del 2016, diventando il 12esimo candidato ufficiale tra i repubblicani.Parlando dalla Trump Tower di New York, l'imprenditore miliardario ha attaccato i politici, "che parlano e non agiscono"."Non posso più stare a guardare - ha detto- il nostro Paese ha bisogno di un vero, grande leader". Tempo addietro, parlando della possibilità di candidarsi, aveva spiegato di essere "l'unico in grado di battere Hillary Clinton".Trump, nato nel Queens, a New York, 69 anni fa, aveva già negli anni passati considerato la possibilità di presentarsi, ma questa è la sua prima candidatura.(Immagini Afp)