Washington (askanews) - Le autorità del Texas hanno diffuso le immagini dell'arresto e della cella dove una donna afroamericana è morta al terzo giorno di custodia, un decesso su cui è stata avviata un'indagine. In un primo momento le autorità avevano bollato come suicidio la morte di Sandra Bland, 28 anni, deceduta il 13 luglio scorso.Il video dell'arresto mostra la lite scoppiata tra l'agente e la donna, dopo che il primo le rimprovera di non aver segnalato un cambio di strada. Il tono si alza e si vede l'agente che costringe a forza la donna a scendere dalla sua autovettura, prima di ammanettarla.La donna poi viene portata a bordo della strada, fuori dal campo visivo della videocamera della macchina della polizia, che a questo punto registra solo le urla e gli insulti della donna che accusa l'agente di averle sbattuto la testa a terra. Da parte sua, il poliziotto la accusa di averlo colpito e di opporre resistenza."Vogliamo essere certi su quello che è successo ma credo che chiunque abbia visto questo video sia d'accordo con me che Sandra Bland non meritava di essere arrestata", ha commentato Royce West, un senatore locale, dopo un incontro con la famiglia della donna.L'agente che ha eseguito l'arresto è stato sospeso.(Immagini Afp)