Washington (askanews) - "Oggi sono lieto annunciare che gli Stati Uniti hanno formalmente concordato di ristabilire le relazioni diplomatiche con la Repubblica di Cuba".Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama con quest'annuncio ha ufficializzato la decisione della Casa Bianca di riaprire l'ambasciata americana a L'Avana, chiusa nel gennaio del 1961 dal presidente Dwight Eisenhower, viste le tensioni crescenti con Fidel Castro."Non dobbiamo essere prigionieri del passato. Questo è un passo storico per normalizzare le relazioni con il governo e la gente di Cuba", ha dichiarato Obama, sottolineando che presto chiederà al Congresso statunitense di rimuovere l'embargo contro Cuba."I nostri Paesi - ha concluso - sono separati solo da 90 miglia e ci sono legami profondi di famiglia e amicizia tra i nostri popoli, troveremo nuovi modi di cooperare con Cuba su questioni di comune interesse, come l'antiterrorismo, la risposta ai disastri naturali e su tematiche legate allo sviluppo".La riapertura all'ambasciata statunitense all'Avana dovrebbe avvenire a fine luglio, la bandiera sarà issata, formalmente, dal segretario di Stato americano, John Kerry.(Immagini Afp)