Marysville (askanews) - Nuova tragedia della follia in una scuola americana; a Marysville, a nord di Seattle, nello Stato di Washington, uno studente ha aperto il fuoco con una pistola sui propri compagni uccidendo a bruciapelo una studentessa e ferendo altre 4 persone (3 sono in condizioni definite "critiche"). Poi ha rivolto l'arma contro se stesso e si è suicidato.Il giovane omicida è stato identificato come Jaylen Fryberg, un nativo americano, componente della tribù Tulalip, al suo primo anno nel Liceo Marysville-Pilchuck. Sui suoi profili, nei social network, diverse fotografie lo mostrano armato e mentre andava a caccia."Ora il luogo è al sicuro - ha commentato subito dopo la tragedia il capo della polizia locale, Robb Lamoureux - la scuola è stata totalmente evacuata, a parte i testimoni. Abbiamo un totale di 6 persone coinvolte: i morti sono 2 l'attentatore e una ragazza. Dei 4 feriti 3 sono gravi in ospedale mentre il quarto è stato curato sul posto ed è potuto tornare a casa".Alcuni studenti hanno raccontato di aver visto l'assalitore entrare nella caffetteria della scuola, andare verso un tavolo e sparare contro i giovani seduti. Secondo un testimone, tra i colpiti c'è la ragazza con cui l'aggressore era arrabbiato perché non voleva più uscire con lui.Solo pochi giorni fa, come testimonia questa foto pubblicata sul suo profilo di facebook, il ragazzo aveva ricevuto in regalo una carabina per il suo compleano dai genitori.(Immagini Afp)