Kiev (TMNews) - L'aereo malese precipitato in Ucraina è stato abbattuto da un missile terra-aria sparato per sbaglio dai separatisti filorussi. Si fanno sempre più pesanti e circostanziate le accuse degli Stati Uniti nei confronti di Mosca. A supportare i sospetti già avanzati dal presidente Barack Obama e dal segretario di Stato John Kerry sono stati i servizi segreti americani che affermano di avere prove, anche fotografiche, di quanto affermano. Mosca non viene ritenuta direttamente coinvolta nel disastro in cui hanno perso la vita 298 persone, ma responsabile per avere fornito le armi ai separatisti e averli addestrati a usarli. Altri dettagli sull'incidente verranno svelati dalle scatole nere dell'aereo, ora nelle mani di esperti britannici.Intanto continua il lungo e penoso viaggio delle salme delle vittime verso casa. I primi aerei con a bordo i cadaveri di alcune decine di passeggeri olandesi sono già partiti. L'Olanda è lo Stato che conta più vittime con quasi 200 connazionali morti nel disastro.(Immagini Afp)