Langley (askanews) - Manovre aeree mozzafiato, al massimo delle prestazioni. Non parliamo di un air show ma dell'inedita esercitazione trilaterale tra forze aeree degli Stati Uniti, della Francia e del Regno Unito che ha avuto luogo sulla base aerea di Langley, in Virginia.Per due settimane i più sofisticati e moderni caccia da combattimento delle tre forze aeree: F22 raptor americani, Rafale francesi e Eurofighter Typhoon britannici, hanno solcato i cieli americani per migliorare l'interoperabilità e conservare la superiorità aerea, sempre più minacciata."Imparare a condividere le funzionalità offerte da ciascun aereo è importante, ma ancora più importante è far incontrare piloti ed equipaggi e far sì che si addestrino insieme - ha detto il generale Mark Welsh, capo di stato maggiore dell'Us Air force - in questo modo si capiscono meglio e possono sviluppare strategie utili, oltre a costruire un rapporto di amicizia e fiducia. Questo è il cuore di queste coalizioni, ciò che le fa funzionare e lo scopo di questa esercitazione".I modelli di jet presenti a Langley rappresentano la massima espressione dei velivoli da caccia per le tre forze aeree mentre, per i piloti, l'esercitazione ha rappresentato un'ottima opportunità per mettere alla prova il proprio livello di preparazione e accrescere il bagaglio professionale di ciascuno.Anche in vista di impieghi congiunti in scenari operativi, in cui i rispettivi Paesi sono impegnati, ad esempio per la guerra contro l'Isis e il terrorismo internazionale.(Immagini Afp)