Milano (askanews) - La corsa del candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump sembra diventata inarrestabile. Dopo New Hampshire e South Carolina, il magnate americano ha conquistato anche il Nevada, confermandosi il mattatore di queste primarie, a dispetto delle aspettative della vigilia, in cui non era certo dato fra i favoriti. Se Trump ha dominato aggiudicandosi circa il 45% dei voti, i due sconfitti Marco Rubio e Ted Cruz si giocano secondo e terzo posto per una manciata di voti. Non è servita la campagna più aggressiva dei due candidati in Nevada, alla fine, scrivono i media americani come la Cnn "hanno lottato per il secondo posto"."E' una notta incredibile", ha commentato Trump dopo la vittoria, la terza di fila. "Abbiamo vinto con gli evangelici, con i giovani, con gli anziani, abbiamo vinto con le persone molto istruite e con quelle poco istruite. Io amo le persone poco istruite". Trump ha raccolto voti anche fra gli ispano americani, nonostante le sue dure dichiarazioni contro l'immigrazione e gli immigrati e la volontà di costruire un muro fra Messico e Stati Uniti.