North Charleston (askanews) - L'ex presidente americano George W. Bush è sceso in campo per sostenere la corsa alla Casa Bianca di suo fratello Jeb, candidato del partito repubblicano finora in difficoltà. La South Carolina potrebbe essere l'ultima occasione per rientrare davvero in gara. "La presidenza è un lavoro serio che richiede giudizio e buone idee. E non c'è dubbio per me che Jeb Bush abbia sia l'esperienza che il carattere per essere un grande presidente".L'ex presidente cita nel suo discorso anche il padre, George Bush senior. "Sento un sacco di insulti in giro - continua Bush - ma vorrei ricordarvi quello che mi ha detto il mio buon padre una volta: le etichette sono le per la confezioni di zuppa"La grande rivale, nonostante le difficoltà nell'ultimo voto, resta Hillary Clinton. "Se si vuole qualcuno con una comprovata esperienza - dice Jeb Bush - un conservatore solido che ha agito secondo le sue convinzioni ogni giorno da governatore, qualcuno con 32 anni di esperienza nel settore privato, allora state guardando il candidato per la nomination repubblicana, io posso battere Hillary Clinton ve lo prometto".