New York (askanews) - Nuova tegola sulla burrascosa campagna elettorale di Donald Trump. Il manager della sua campagna è stato incriminato per avere percosso una giornalista durante un comizio.Secondo l'accusa, Corey Lewandowski ha afferrato e tirato con forza il braccio di Michelle Fields, 28enne che lavorava per il sito conservatore Breitbart News. I fatti risalenti all'8 marzo scorso sono confermati da un video diffuso dalla polizia di Jupiter, Florida.Dallo staff del candidato repubblicano alla corsa alla casa bianca è arrivata immediata una difesa appassionata: Lewandowski è innocente e lo dimostrerà davanti al giudice il 4 aprile prossimo.Trump in persona è sceso in campo per difenderlo: "Se si guarda il video si capisce che è stato calunniato" ha detto Trump che ha aggiunto: "Penso che abbiano colpito una brava persona, e sarebbe facile per me mandarla via, ma io non lo faccio".L'episodio tuttavia imbarazza il magnate delle costruzioni che ora è esposto alle critiche dei suoi rivali, che definiscono "un bullo" Lewandowski e puntano il dito sui metodi sbrigativi dello staff da lui diretto.(immagini AFP)