Roma, (askanews) - Passerà la sua vita in carcere. James Holmes, il killer del cinema di Aurora, in Colorado, è stato condannato a 12 ergastoli, uno per ogni persona uccisa quando nel 2012 fece irruzione armato e mascherato alla prima dell'ultimo film di Batman, "Il cavaliere oscuro - Il ritorno" ferendo anche 70 persone.Il 27enne americano all'inizio di agosto era sfuggito per un soffio alla condanna alla pena di morte quando la giuria del Colorado non aveva raggiunto l'unanimità.Il giudice Carlos Samour Jr, che ha ascoltato le testimonianze dei sopravvissuti e quelle dei familiari delle vittime, ha ha escluso ogni possibilità di scarcerazione prima della morte."Non merita alcuna pietà, fate uscire il condannato dalla mia aula", ha ordinato, mentre Holmes, ammanettato, veniva scortato fuori. Non è noto in quale carcere sconterà la sua pena.