Montevideo (askanews) - Il Carnevale di Montevideo è cominciato, si capisce dal ritmo frenetico dei tamburi. Nella capitale dell'Uruguay si suona e si balla il candombe, uno spettacolo in cui i performer indossano costumi tradizionali, danzando ai ritmi ispirati alla tradizione africana.Tradizione che risale alla colonizzazione spagnola. Questo genere musicale, che oggi è patrimonio immateriale dell'Unesco, deriva dalla storia degli schiavi africani deportati in Sud America che per il Carnevale avevano il permesso di suonare i loro strumenti. Nel corso delle sfilate di questo Carnevale alle "Llamads", le competizioni negli antichi quartieri di Palermo e Barrio Sur, dove è nato il candombe, partecipano una quarantina di gruppi. Inizialmente appannaggio solo dei discendenti degli schiavi africani, oggi il candombe è suonato e ballato da tutti, migliaia e migliaia di persone che affollano le strade per le coloratissime sfilate di Carnevale.