Teheran (askanews) - Urne aperte in Iran per il rinnovo del parlamento e dell'Assemblea degli esperti, un'elezione considerata vitale per la politica di apertura del presidente Hassan Rohani, che spera di rafforzare il suo potere di fronte ai conservatori. Circa 55 milioni di iraniani sono chiamati al voto. I seggi resteranno aperti fino alle 18 locali, le 15.30 in Italia. I primi risultati parziali sono attesi entro 24 ore dopo la chiusura.Tra i primi a votare, l'Ayatollah Ali Khamenei, che ha espresso le sue preferenze in una moschea situata all'interno del complesso in cui risiede a Teheran.Queste elezioni sono le prime dalla conclusione, nel luglio 2015, dello storico accordo tra il Gruppo 5+1 (Stati Uniti, Francia, Cina, Regno Unito, Russia e Germania) e la Repubblica islamica sul programma nucleare iraniano.(Immagini Afp)