Le uova sono buone e nutrienti ma vanno maneggiate con cura. Non solo perché si rompono ma anche perché esternamente sono ricche di batteri. Giorgio Donegani, tecnologo alimentare, ci spiega come usare le uova senza compromettere l'igiene della nostra cucina.
Come conservarle. Le uova vanno conservate in frigorifero nella loro confezione originale. Per via del loro carico di batteri, sarebbe meglio non collocarle al di sopra degli altri alimenti ma piuttosto negli scomparti in basso. Evitiamo di riporle nell'apposito spazio lungo lo sportello del frigorifero: con le continue aperture e chiusure, i batteri rischiano di spostarsi e fluttuare nell'aria, anche all'esterno del frigo.
Perché nei punti vendita non le troviamo nel banco frigo? Si tratta del retaggio di una vecchia legge, per cui “le uova vendute fresche non devono essere sottoposte ad alcun trattamento di conservazione, compresa la refrigerazione. In realtà, le basse temperature non compromettono le proprietà nutrizionali dell'uovo e ne migliorano la sicurezza.
Prima dell'uso, è bene lavarle? No, perché la mucina presente sul guscio impedisce che i batteri possano contaminare l'interno dell'uovo. È sufficiente romperle al momento dell'uso, buttare i gusci e lavarsi immediatamente le mani.