Asti, (TMNews) - Una giornata di tensione e paura a Portacomaro, sulle colline piemontesi, nell'Astigiano, dove un agricoltore si è asserragoaito in casa con un fucile. Circondato per ore dalla polizia, Pietro Arri ha minacciato di sparare a tutti gli agenti che gli fossero giunti a tiro.Dopo le inutili trattative la polizia ha fatto irruzione nella cascina e lo ha bloccato. L'uomo, 72 anni, è stato prima disarmato, poi arrestato per resistenza e minacce a pubblico ufficiale, oltre che per detenzione illegale di armi.Alcuni agenti si erano recati alla cascina per effettuare alcuni rilievi sul suo fucile, per una vicenda legata alle indagini su una sparatoria. Lui aveva reagito minacciando di fare fuoco. La polizia ha sequestrato due fucili, entrambi carichi e funzionanti.