Roma (askanews) - "Questo è un Parlamento che non si assume le sue responsabilità e gioca sulla pelle delle persone. Io dico: andiamo avanti con 500 emendamenti, perchè noi ci siamo, ma che i voti siano palesi, perchè vi dovete assumere le vostre responsabilità. Dite a chi aspetta i diritti nel Paese: 'forcio non li avrai' oppure 'sei un cittadino e ti spettano'. Se poi finirà che è colpa nostra me ne assumerò la responsabilità, ma i citadini sapranno che non è così". E' con queste parole che il senatore del Movimento 5 Stelle, Alberto Airola intervenendo in aula dove si discute di unioni civili, ha annunciato il voto contrario del Movimento 5 Stelle all'emendamento Marcucci e al proseguimento dell'esame delle 500 proposte di modifica rimaste in aula dopo il ritiro degli oltre 5mila emendamenti da parte della Lega Nord.