Beirut (askanews) - Nel Medioriente oltre 12 milioni di bambini non vanno a scuola. La drammatica denuncia giunge dall'Unicef. E i dati non includono quelli che sono stati costretti ad abbandonare le aule a causa dei conflitti in corso in Siria e in Iraq. In questo caso, il totale salirebbe a 15 milioni.In un rapporto congiunto prodotto da Unicef e Unesco si legge che nonostante l'impegno e i finanziamenti per estendere l'istruzione nella regione, i tassi di abbandono della scuola elementare sono aumentati di circa la metà nell'ultimo decennio.Sono 4,3 milioni i bambini delle elementari che non vanno a scuola e 2,9 quelli delle secondarie. Altri 5,1 milioni non seguono corsi prescolari all'asilo, il che porta il totale a 12,3 milioni per tutto il Medioriente, una percentuale del 15% sul totale complessivo regionale.In molti casi le famiglie non possono permettersi i costi legati all'istruzione dei figli oppure la perdita del salario di un bambino impiegato in un lavoro quasi mai proporzionato alla sua età.(Immagini Afp)