Lampedusa (askanews) - Il bilancio dell'ennesima tragedia nel mar Mediterraneo potrebbe essere molto più alto di quanto si è pensato finora. Secondo l'Alto commissariato delle Nazioni Unite ci sarebbero 203 migranti dispersi, "inghiottiti dalle acque" hanno riferito gli unici superstiti, solo nove persone trovate su due battelli alla deriva al largo della Libia.Per ora le vittime confermate sono 29, morte per ipotermia durante le fasi di soccorso da parte della Guardia costiera. Erano a bordo di una terza imbarcazione che navigava nel Canale di Sicilia con a bordo 105 migranti. Le vittime erano tutte giovanissime, fra i 15 e i 20 anni.