New York, (TMNews) - Una sfida tra castelli di sabbia per sancire una rinascita. La spiaggia di Rockaway, a New York, nel 2012 è stata devastata dall'uragano Sandy: meno di un anno dopo l'associazione Creativetime ha organizzato una gara a colpi di castelli di sabbia per dimostrare che quei momenti drammatici sono alle spalle. Tra i partecipanti ci sono molti artisti che sono stati colpiti dalla calamità naturale. "E' importante tornare qui e utilizzare la spiaggia, in modo che si pensi a Rockaway non solo come il posto più devastato: sono cresciuto qui, dove c'erano sempre tonnellate di divertimento" racconta Christopher Robbins."Rockaway è stata colpita molto duramente, è importante trovare un'occasione di divertimento, per provare a dimenticare cosa è successo con l'uragano, divertirsi è un modo per guarire le ferite" rincara la dose Mark Robinson."Quest'area è stata devastata e si è spenta dopo l'uragano, i giornali ne hanno parlato: ci voleva qualcosa che riportasse qui la gente per ricordare la bellezza del luogo e far riemergere lo spirito creativo" dice la designer Claudia Palmira. L'obiettivo dell'associazione che organizza l'evento è dare sostegno alla comunità locale, portando allegria e vitalità e attirare un pubblico che dia anche impulso all'economia della zona.(immagini Afp)