Roma (TMNews) - Un appello per Gaza: sull'onda della moda dell'estate, le secchiate d'acqua ghiacciata contro la SLA. Solo che a Gaza, dice Ayman al Aloul in questo video, l'acqua è troppo preziosa per sprecarla.Così al Aloul - abitante di Gaza, 42 anni, giornalista e autore satirico - decide di tirarsi addosso una secchiata sì, ma non di acqua.Dovevo trovare un modo di mandare un messaggio al mondo, ha detto il giornalista: la sua è la Sfida del Secchio di Detriti. Qualche amico gli aveva suggerito una secchiata di sangue o di schegge. Lui ha optato per un'immagine più simbolica. Un buon modo ha detto di descrivere Gaza oggi: rottami, distruzione, cemento e detriti. E l'iniziativa comincia a prendere le ali sui social network, fra facebook e Twitter, con gli hashtag #Rubble Bucket Challenge o #Dust Bucket Challenge.Aloul mira a poco: gli basterebbero, dice, cinque persone famose, attori o presidenti, che si versino in testa un secchio di Sassi per Gaza.